1.7 i quartieri di case popolari di Roma

QUARTIERI CASE POPOLARI Municipi Roma

Nelle precedenti analisi abbiamo visto la distribuzione di alloggi pubblici erp e fitti passivi erp per municipi e per zone urbanistiche [X]. In questa sezione scenderemo alla dimensione dei “quartieri” intesi nuclei autonomi all’interno di un agglomerato urbano. Più che di quartieri di case popolari sarebbe corretto parlare di case popolari nei quartieri. Al di la di alcuni esempi in cui la totalità degli alloggi sono case popolari la maggior parte degli interventi riguardano solo quota parte di alloggi pubblici. Al fine di definire una dimensione di ricerca si è stabilita la massa critica minima di cinquecento alloggi, tutti gli aggregati con un numero inferiore di alloggi sono stati esclusi dalla mappa.
Il patrimonio pubblico così filtrato ha rivelato che 62 mila alloggi su 74 mila sono aggregati in dimensioni consistenti, l’88% del totale.
I quartieri in cui esiste una maggiore concentrazione di alloggi pubblici a Roma sono:
Ostia Nord  5.536 alloggi
Tor Bella Monaca  5.521 alloggi
San Basilio  4.860 alloggi
Molti quartieri presentano fra loro relazioni di contiguità tanto da poter essere quasi considerati dei sistemi continui. Sulla mappa di Roma si evidenziano così 3 macro aree di interesse. La prima, e la più cospicua, è quella che va da Roma nord est a est e comprende i territori del III, IV, V, VI municipio.  In quest’area abbiamo la presenza di 43 mila alloggi, i 2/3 di tutti gli alloggi popolari aggregati in quartieri. All’interno della macro area si possono evidenziare dei sottosistemi determinati dagli assi di sviluppo viari fortemente caratterizzati tanto da poter essere definiti autonomi. Nel terzo municipio la sequenza Monte Sacro, Tufello, Vigne Nuove, Val Melaina, Serpentara e Fidene  aggrega 8 mila alloggi popolari. Nel quarto municipio i quartieri popolari che si sono sviluppati sulla Tiburtina, Casal Bruciato, Tiburtino sud, Pietralata, Ponte Mammolo e San Basilio contano complessivamente 12 mila alloggi. Sull’asse della Prenestina si sono sviluppati i quartieri di Gordiani, Alessandrino, Tor Tre Teste e Tor Sapienza che insieme sommano 5 mila alloggi. L’ultimo asse è in quest’area è quello definito dalla Casilina con la sequenza dei quartieri delle torri, Torre Spaccata, Torre Angela, Torre Gaia, Torre Maura, Tor Bella Monaca, che conta 8 mila alloggi.

2 Unione QUARTIERI CASE POPOLARI Municipi Roma

La seconda area di interesse è quella costituita dalle zone di espansione verso il mare, Roma sud-ovest. Questa può essere scissa in due sotto sistemi. La prima zona storica di espansione che si estende dai quartieri Testaccio, San Saba, Garbatella fino alla Magliana, (5 mila alloggi) e da una seconda area prossima al mare composta dagli insediamenti di Acilia, Draconcello e Ostia Nord (8 mila alloggi). Gli assi viari che ne hanno caratterizzato l’espansione sono la via Ostiense e la Via del Mare. La terza area di concentrazione è quella più modesta costituiva dai quartieri di Primavalle, Palmarola, Fogaccia in relazione di prossimità e forte concentrazione che conta circa 5 mila alloggi.

 

 

 

 

 

One thought on “1.7 i quartieri di case popolari di Roma”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...