I reati a Roma nel 2018 (da gennaio a agosto), una prima analisi con un focus sui quartieri pubblici.

di Enrico Puccini

Avvertenze:

La seguente mappa è stata compilata utilizzando i comunicati stampa della Questura di Roma e del Comando Provinciale dei Carabinieri da gennaio fino ad agosto 2018. Ben lungi da essere esaustiva, non è neanche scopo di questo blog occuparsi di questo tema, è tuttavia una prima indicazione sul fenomeno criminale in città. Si tratta ovviamente non  di tutti i reati commessi in città ma di quelli che le forze dell’Ordine innanzitutto hanno intercettano e che poi, in seconda battuta, privilegiano comunicare. Ossia più che la mappa dei reali reati è una mappa dell’immagine dei reati. Per avere una ricerca esaustiva ben altre metodologie dovrebbero essere messe in campo con la consapevolezza che mappare ciò che per sua stessa definizione è occulto, la criminalità, è cosa ardua.
L’intento che ha spinto questa ricerca è quello di capire se i reati a Roma seguono una mappa delle disuguaglianze così come altri fenomeni ampiamente sottolineati dalle ricerche di Mapparoma, e così come emerso nei due articoli che riguardano le case popolari di Roma, 2.1 Diseguaglianze socio-economica di 42 nuclei ERP e 2.2 Il disagio sociale nei quartieri di edilizia residenziale pubblica a Roma. Nei precedenti articoli si fa riferimento ad una struttura urbana fortemente monocentrica, con forti diseguaglianze fra centro e periferia e la mappa dei reati sembra ribadire questa struttura.  Ciò che appare in maniera predominate è una forte concentrazioni di reati predatori, furto, rapina, aggressione, nelle zone centrali della città, che tendono scomparire in periferia. Mentre nelle zone periferiche della città si concentrano i reati prevalentemente legati alla detenzione di sostanze stupefacenti ai fini dello spaccio. Una forte polarità si riscontra nella zona sud-ovest della stazione Termini (via Giolitti), reati prevalentemente connessi al turismo, e alla stazione dei bus Tiburtina che si configura come un hub di snodo per il traffico di droghe leggere.
Una interessante sovrapposizione soprattuto per quanto riguarda i fini del blog è quella della presenza di alloggi popolari connesso a fenomeni autoctoni mafiosi e allo spaccio di sostanze stupefacenti. Il II Rapporto sulle Mafie nel Lazio individua 4 quartieri romani che sono soggetti a controllo territoriale da parte di mafie autoctone: a parte la Romanina gli altri sono quartieri in cui vi è la maggiore concentrazione di alloggi pubblici (vedi1.7 i quartieri di case popolari di Roma). Questo fenomeno si verifica a Ostia, Tor Bella Monaca e San Basilio in cui si concentrano più di 5 mila alloggi popolari. A Ostia in particolare si rileva come i reati sono prevalentemente distribuiti nella zona di Ponente dove appunto vi è la presenza degli alloggi pubblici. In questi stessi quartieri si è rilevato un disagio sociale particolarmente elevato, 18 volte superiore alla media romana. Corviale invece, da sempre nella vulgata luogo criminale, con i suoi 1200 appartamenti non presenta particolari criticità.
Sebbene una analisi dei fenomeni criminali esuli dalle competenze di questo blog si può senz’altro dire l’abbandono di politiche pubbliche tout court, che vanno dall’inserimento lavorativo alla coesione sociale, la forte concentrazione di nuclei disagiati, il deficit economico degli enti gestori di alloggi pubblici che si traduce in una carenza sia di controllo che di manutenzioni sono concause che hanno contribuito allo sviluppo del fenomeno.
Illustrazione dal II Rapporto sulle Mafie nel Lazio a cura dell’Osservatorio Tecnico-Scientifico per la Sicurezza e la Legalità.

Mafie a Roma

Una più approfondita analisi verrà svolta a fine anno quando saranno aggiunti i rimanenti mesi  e verrà sviluppata un mappa che intrecci fenomeni criminali, disagio sociale e presenza di alloggi pubblici.

Di seguito la mappa dei reati a Roma

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...